Muelas del Pan

Del comune spicca l’ambiente naturale, conservato molto bene, con catene montuose di querce da sughero, lecci, querce e ciliegi; a ciò si aggiungono le rocce scoscese degli Arribes del fiume Esla, che attraversa il comune e le terre da coltivare e da pascolo.

Nelle catene montuose ci sono importanti popolazioni di volpi, caprioli, cinghiali e addirittura lupi. In tutta la provincia ci sono anche aquile e cicogne bianche e nere, queste ultime più difficili da avvistare.

Muelas del Pan si trova solo a 22 chilometri dalla città di Zamora. Questa città, con i suoi 23 templi nel suo territorio comunale e 14 chiese nel centro storico è diventata la città con il maggior numero e qualità di edifici religiosi romanici d’Europa. Per questo motivo viene meritatamente denominata Perla del Romanico nel mondo dell’arte.


Muelas del Pan, Cerezal de Aliste. Foto: Lluís Català

 

COSA VEDERE E COSA FARE?

Per quanto riguarda gli spazi naturali, spicca la Zona di Protezione Speciale per gli Uccelli dei Canyon del Duero e la Riserva Regionale Sierra de la Culebra. Questi spazi forniscono a Muelas del Pan un ambiente naturale ineguagliabile che gli amanti del trekking possono scoprire attraverso degli itinerari perfettamente segnalati e marcati in ognuno dei nuclei del municipio. Tra questi itinerari, spicca quello del sughereto, che arriva fino alla zona del Sofreral, un bosco di 350 ettari di sughereti, i più settentrionali del paese.

A parte questo, non si devono tralasciare le abitazioni e l’architettura popolare, l’eremo di San Esteban, il bacino di Ricobayo… Inoltre, il municipio dispone di due istituzioni culturali: il Centro d’Interpretazione della natura El Alcornocal e il Museo della Ceramica e dell’Archeologia; in quest’ultimo si potranno scoprie le vestigia culturali che si sono accumulate nel corso dei secoli.

CURIOSITÀ…

La ceramica è stata la principale attività realizzata nel municipio in modo tradizionale e la figura del vasaio è scomparsa negli anni Trenta del secolo scorso. Circa 4 anni fa, il Museo della Ceramica ha programmato dei corsi su questa disciplina in cui si è distinto un alunno, nipote dell’ultima vasaia. Questo giovane, attualmente, sta recuperando forme e strutture della terracotta, per cui la ceramica viene di nuovo considerata una tradizione viva che non sarebbe mai dovuta andare perduta.

Per quanto riguarda la cucina, in queste zone è ovviamente rivolta alla carne: squisiti stinchi di vitello, protetti dalla Denominazione di Qualità Bovina di Aliste, e animali allevati nei pascoli e prati dei loro paesi. L’abbinamento ideale per queste saporite carni è un buon vino di Toro, o della zona degli Arribes, che piano piano si sta facendo spazio sulle tavole.

 

 

municipio-muelas-del-pan-2
Spiaggia di Ricobayo de Alba. Foto: Comune di Muelas del Pan

OFFERTA TURISTICA

Muelas del Pan dispone di vari case di agriturismo, pensioni, oltre a bar, ristoranti e una trattoria in cui gustare la gastronomia della zona.

Tuttavia, bisogna ricordare che a meno di 30 chilometri dal comune c’è Zamora, che dispone di un’offerta molto più ampia di alloggio e ristorazione.

 

ULTERIORI INFORMAZIONI

Comune di Muelas del Pan
Plaza Mayor 1
49167 Muelas del Pan, Zamora
T. 980 553 005
info@ayto-muelasdelpan.com
www.ayto-muelasdelpan.com

Centro d’Interpretazione El Alcornocal
C. San Roque
49167 Muelas del Pan, Zamora
T. 980 553 005
info@alcornocal.es
www.alcornocal.com

Museo della Ceramica e dell’Archeologia
C. Sillada 8
49167 Muelas del Pan, Zamora
citamuseos@ayto-muelasdelpan.com
www.ma-am.es

 

 

Fonti: Informazione estratta da www.ayto-muelasdelpan.com, www.alcornocal.com, www.tierradelpan.com, www.ayto-zamora.org e Wikipedia.